Bonus Bici 2020, requisiti e come richiederlo

Avrete sicuramente sentito parlare del Bonus Bici 2020. Come altri bonus, si tratta di una speciale agevolazione pensata per chi desidera acquistare una bicicletta o, in alternativa, un monopattino alimentato elettricamente.

Si è iniziato a parlare di questo bonus alla ripartenza successiva all’emergenza dovuta al Coronavirus. Agevolando la mobilità alternativa con questa tipologia di incentivi, la congestione che si forma nelle grandi città per il traffico può essere notevolmente ridotto. In breve, il bonus bici 2020 prevede un incentivo fino a 500 euro per l’acquisto dell biciclette. Andiamo ad analizzare in cosa consiste questo bonus, quali sono i requisiti necessari per farne richiesta e le modalità con cui si può richiedere.

In cosa consiste il Bonus Bici 2020

Il Bonus Bici 2020 è un incentivo economico che avrà tre caratteristiche principali. Servirà ad ottenere un’agevolazione pari al 60% del prezzo di acquisto delle bici elettriche (o dei monopattini).

L’importo massimo che si potrà ottenere sarà pari a 500 euro (inizialmente si era pensato ad un tetto massimo di 200 euro che è stato, poi, più che raddoppiato).

Quest’agevolazione è riservato a chi sceglie di acquistare una bicicletta nuova sia essa tradizionale o a pedalata assistita. In linee generali, i beneficiari sono stati definiti come tutti coloro che aquisteranno un veicolo per la mobilità personale che sia alimentato elettricamente.

Chi può richiedere il bonus bici 2020, i requisiti

A definire chi può procedere alla richiesta del nuovo bonus è direttamente il Decreto Rilancio 2020. Quali sono? Passiamoli in rassegna.

  • Occorre essere maggiorenni (il Bonus Bici 2020 non è richiedibile dai minorenni)
  • Bisogna risiedere in un Comune italiano con un numero di abitanti superiore a 50 mila.
  • Bisogna risiedere nei capoluoghi di Regione e di Provincia o nelle Città Metropolitane (indipendentemente dal numero degli abitanti che può essere anche inferiore a 50 mila).

Ricordiamo che si parla di residenza e non di domicilio che risulta essere un concetto differente.

Come richiedere il Bonus Bici 2020

Effettuare la richiesta del Bonus Bici 2020 non è affatto complicato. Per farlo sarà sufficiente scaricare l’applicazione Bonus Mobilità 2020 pensata direttamente dal Ministero dell’Ambiente.

Il cittadino che intende usufruire dell’agevolazione dovrà, comunque, recarsi in uno dei negozi convenzionati con l’iniziativa (l’elenco è presente nell’applicazione) ed acquistare il mezzo scelto pagandolo per intero.

Per ricevere il rimborso del 60% dell’importo pagato occorre farsi fare la fattura per l’acquisto effettuato (il solo scontrino non basterà) e conservarlo.

Bisognerà, quindi, accedere all’applicazione Bonus Mobilità 2020 e, dal momento in cui la stessa sarà attiva, occorrerà effettuarvi l’accesso con le proprie credenziali SPID.

A questo punto sarà possibile scegliere se ottenere il rimborso di quanto speso (allegando la scannerizzazione della fattura di acquisto) o scegliere (sempre presentando la fattura) di ottenere un buono spesa da utilizzare per un futuro acquisto. Occorrerà indicare, in questo ultimo caso, quale tipologia di mezzo si intende utilizzare con il buono digitale che andrà presentato direttamente ad uno dei tanti fornitori autorizzati.